Boasorte

Ci credo non ci credo, non è vero ma ci credo. C’è una fontanella a Firenze, a margine della Loggia del Mercato Nuovo, uno dei tanti angoli toscani in cui immergersi in pelli, carte, gigli, merletti e paccottaglie varie. È nota come fontanella del porcellino anche se a me sembra più un cinghialetto. La leggenda narra che accarezzarla porti fortuna, ma ancor di più il sortilegio funziona se, appoggiando una monetina tra le fauci e lasciandola cadere, essa vada a finire nella grata sottostante.

Ecco, a me il trucchetto ieri è riuscito per cui 2016, vuoi gentilmente esser migliore di quest’ultimo anno? Che proprio ‘accio ‘accio non è stato, ma non è di certo un’annata che valga la pena ricordare. La lascio andare via volentieri, col gesto di scrollarmi un po’ di polvere dalla spalla.

PS: questo 2015 finisce senza viaggi, ma ieri ritornando per l’ennesima volta a Firenze per una toccata e fuga ho avuto ancora dimostrazione che a volte non serva salire su un aereo per tornare a stupirsi e illuminarsi della bellezza, a volte impolverata, di questo nostro meraviglioso paese.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...