Archivi

A terra

Ieri mi sono ritrovata per la prima volta a terra. Con una ruota. Sgonfia. Anzi, definitivamente bucata. Sinceramente non mene sono proprio accorta, o forse a ripensarci quando l’ho accesa mi sembrava un po’ frenata..e magari il mio parcheggio impennato sui radicioni di pino non ha aiutato…ma poi sono andata dritta per la mia strada.

Lo sport mi ha salvata. Uscita dalla piscina mi sono accorta del danno, evitando così di finire sfrantumata sull’Ardeatina.

Impossibile non ripensare a Cuba. Le macchine a noleggio erano a dir poco ciofeche e così più volte ci è capitato di doverle cambiare, rigonfiare, ruotino, 10 cuc.

E a Cuba non era poi così sicuro trovare a portata di mano qualcuno che ti gonfiasse o sostituisse la ruota, con metodi a dir poco fantasiosi.

Ci penso spesso a Cuba, specie in questi giorni infiniti di pioggia, chiusi nelle nostre auto, stretti in cappotti che pizzicano. Ripenso a quel senso di libertà, a quegli occhi limpidi che ho visto solo lì. Di chi non ha più nulla da perdere, ma solo da guadagnare. Senza aspettative, per questo liberi e pronti ad abbracciare qualsiasi cosa, compresi fotografi romani, con quel modo cosi strano di fotografare…vicini vicini…

Annunci