Something new, something old, something blue, something true

Eccomi, scusate la mia latitanza (se mai ve ne siete accorti) ma sono state settimane impegnative.
Belle settimane, brutte settimane. Specie l’ultima.
Al primo accenno di freddo io già sono raffreddata, alla faccia delle pere di Echinacea che ho iniziato a farmi già da settembre.
Il corso di scrittura procede a vele spiegate ed io mi sono arenata sul tema del mio racconto. Ero partita con un’idea, ma da un primo confronto in classe mi sa che devo cambiare tutto. Mi sa che non verrà granché… alla prima lettura mi hanno detto che sembra un misto tra Bridget Jones e Il Diavolo veste Prada… mica lo so se è un complimento. Qualcosa mi dice di no. Alla fine ne uscirà fuori una roba rosa (chiken books, cheek book.. boh non ho capito come si dice)… alla fine sò romantica, avrei preferito romantica alla Bronte, invece sono romantica spicciola.
Week-end prossimo me ne vo’ a Paris, per la terza o quarta volta, nella città dell’ammore, giustappunto, o nel mio amore di città.
Purtroppo questa volta l’atmosfera non sarà la stessa, perché l’unica cosa che riuscirò a pensare durante quei giorni è che doveva andare in modo diverso, e che ci dovevi essere anche tu.
Diego non c’è più, all’improvviso, e la vita è davvero stronza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...