Bazar Anais

E niente, mettetemi di fronte ad un’infinità di bancarelle con chilate di argento a secchiate, seppur di bassa lega ma a prezzi stracciati e non ce la farò mai a resistere. Seppur ne sia piena, seppur mi si scolorisca addosso, seppur ogni volta mi dica basta che tanto poi la metà della roba la rifili al mercatino per un euro.

E a niente vale provare a lavarsi la coscienza con presunti acquisti utili, tipo un ferretto da stiro che sai che non userai mai e una roba miracolosa per depilarti che seguirà la stessa sorte del primo.

Evviva le fiere dell’artiginato, per chi molti posti forse non li vedrà mai se non in sogno.

Vanità e compulsività, accoppiata davvero diabolica. 

  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...